venerdì 10 luglio 2015

Tutte pronte per l'estate con... i PIEDI in VISTA! Pedicure completo e professionale fatto in casa!

Come promesso in precedenza, sono ritornata alla carica, con un nuovo articolo sul blog. Ultimamente non sono stata molto presente nel mio piccolo spazio, ma come sempre accennato, non ho potuto fare moltissimo per andare avanti sul mio spazio, ma come ho detto cerco di recuperare il più possibile per essere aggiornati e tenervi molta compagnia.

Negli ultimi due anni mi sono concentrata sull'argomento di grande importanza per tutte le estati. Ovvero il PEDICURE. 
Secondo il mio punto di vista, il pedicure è considerata letteralmente molto fondamentale, in quanto dona non solo un bel restauro ai vostri piedi, ma dona un tocco di grande benessere che si diffonde in tutto il corpo.

Purtroppo durante l'inverno, i piedi tendono sempre ad essere trascurati. Poiché si trovano sempre chiusi e protetti dal freddo attraverso scarpe da ginnastica, stivali e calzini. Quindi nonostante fossero ben protetti, i piedi sono sempre soggetti a grossi rischi di infezioni e malattie, solitamente difficili da curare nell'immediato. Pensate a quando ci infiliamo spesso i calzini, o peggio le calze elastiche molto spesse. Ho scoperto che il Nylon, indossato sulla pelle, causa grosse irritazioni che possono portare alla formazione di fastidiose ragadi, ovvero spaccature cutanee che avvengono quando la pelle è volentieri  molto sudata, se esposto all'aria, può successivamente seccarsi e procurare spessore cutaneo. Quest'ultime si possono verificarsi, anche se indossiamo calzature spesse e dure o infradito. 
Il piede, infatti, è esposto a diverse malformazioni e malattie. Le più frequenti sono i calli, comunemente si sviluppano sul mignolo, che sono causate quando si sfrega lo stesso punto del dito, su uno stesso punto della scarpa. Ciò può causare dolore, più che prurito. Inoltre, sul piede possono sviluppare gli occhi di Pernice e i duroni, che si possono verificare solo con l'avanzare dell'età.

Il piede solitamente è esposto a diverse patologie. Tra quelle più comuni troviamo le verruche, che colpiscono la pianta del piede, se ci si cammina scalzi su una superficie comune, dove si annidano tutti i batteri. I funghi e le micosi sono patologie che colpiscono  prevalentemente le unghie dei piedi, sempre per il solito motivo. Le micosi si possono sviluppare ben volentieri se si portano le scarpe chiuse, anche nei periodi estivi. Per prevenire la formazione di queste ultime patologie descritte, è meglio sempre igienizzare le superfici domestiche. E se vi trovate in palestra o in piscina e vi dovete farvi una doccia, indossatevi sempre le ciabatte di plastica da piscina. :)

Ciò che vi voglio mostrare oggi è proprio la fase del pedicure estetico-curativo. Il motivo per il quale ho unito le due tipologie? Perché eseguire solo un pedicure curativo completo da sole, senza avere molta manualità alle spalle, comportano grossi danni. Quindi affido questa competenza ad un podologo esperto.
Invece unendo le due tipologie, possiamo ottenere dei piedi molto curati, con smalto e sopratutto aiutano davvero tanto ad ottenere maggior benessere. Quindi postura corretta e meno dolori ad indossare i sandali. Io presumo già che mi direte che tutte le nozioni che ho elencato ed elencherò qui lo saprete. Ebbene sì, dopo essermi  documentata sui vari siti del settore o guardando semplicemente i video su Youtube. 
Vi premetto già da subito che non sono una grande appassionata di podologia e neanche piace lavorare sui piedi. Su questo articolo vi mostrerò semplicemente come grazie al mio poco sapere ed esperienza nell'applicazione, sono riuscita a trovare una routine piedi adatta per questa estate!
Ora, dopo che ho inserito questa "piccola" premessa, posso iniziare a spiegarvi come curare i vostri piedi in modo più semplice, senza recare danni fisici, con tutti i prodotti che disponete già in casa! Questo è il risultato finale.

pedicure semplice estivo in semplici step

Vi ripremetto da subito che questo articolo è puramente descrittivo, in quanto non avendo ancora mezzi necessari su come eseguirlo, per ora dovrò mostrarlo in questo modo. L'articolo tratta solo di consigli che vi fornisco, basati sulla mia esperienza. Se volete essere più sicure, affidatevi da un' estetista o da un podologo, in casi necessari. Io non sono responsabile dei danni commessi dalle lettrici.

Per iniziare, preparate una bacinella di acqua calda, durante la stagione invernale, oppure tiepida durante la stagione estiva. All'interno aggiungete del sale fino da cucina o il bicarbonato di soda, per ammorbidire al massimo la pelle, del bagno schiuma per pulire in profondità e del disinfettante per igienizzare la cute, sempre esposta a numerosi batteri. 

Prima di immergere il piede in acqua, disinfettate i piedi ed eseguite un leggero scrub, composto da zucchero e crema idratante, per incominciare ad eliminare le cellule morte depositate sulla pelle e massaggiate per un paio di minuti.

Dopo di ché, immergete i piedi e teneteli a mollo per un quindici minuti, il tempo di ammorbidire la pelle ed iniziate a lavarli.

Dopo averli lavati, asciugate per bene e in quanto la pelle, sia ancora umida, è perfetta per usare una raspa di cartone sulla pianta del piede e sui talloni, per eliminare le impurità e per levigare maggiormente la pelle. Passatela in modo estremamente delicato, facendo puramente attenzione. Agli inizi, vi consiglio una raspa dal cartone molto delicato, che si può acquistare tranquillamente al supermercato o dai cinesi. Se siete professioniste, provvedete diversamente.

Dopo aver svolto quest'operazione, immergete di nuovo i piedi, risciacquate e riasciugate.

Successivamente, con un bastoncino in legno d'arancio e, se lo avete a casa, uno sciogli cuticole, spingete ed eliminate le cuticole in eccesso. Vi ricordo che le cuticole non vanno tagliate, in quanto servono per proteggere l'unghia da eventuali batteri e malattie che possono poi colpire quest'ultima. Quindi prestate molta attenzione. Se le pellicine risultano molto spesse e dure, potete passarci sopra la pietra pomice in penna, per eliminare tutta la pelle morta che via via si solleva. E in casi estremi, potete tagliare le pellicine, ma solo di poco.

Per eliminare il prodotto nel giro cuticole rimasto in eccesso, potete usare una salvietta umidificata. Con una crema specifica per i piedi, effettuate un massaggio sui piedi per circa cinque minuti. Il massaggio ha lo scopo di diffondere maggiore relax, quindi effettuatelo a partire dai talloni, fino ad arrivare alle unghie. Ciò serve a non solo a far assorbire il prodotto, ma anche a far in modo di prevenire altre fastidiose secchezze sulla cute. Se non avete una crema specifica per i piedi, potete sempre usare una crema corpo, che sia rinfrescante e fluida. Questo permette una rapida assorbenza e una ricarica di energia sulle gambe, che tendono in estate ad appesantirsi. Lasciate agire per una mezzora.

Ora passo a svelarvi una perfetta applicazione dello smalto sui piedi, passaggio estremamente fondamentale per piedi molto vivi e curati.
Per una migliore adesione dello smalto, pulite per bene la superficie dell'unghia, con lo stesso disinfettante usato in precedenza. Oppure potete usare l'alcool  denaturato, che forse è una valida alternativa più presente in casa. Strofinate per bene, in modo da togliere via tutta la patina grassa lasciata dalla crema applicata.
Ora si procede con gli stessi passaggi, usati per applicare lo smalto sulle unghie. Prima di tutto, stendere una base classica per unghie, in modo molto sottile. Essa  non è necessaria che sia curativa, dato che si tratta semplicemente di unghie dei piedi. 
I tempi di asciugatura sono molto più lenti, quindi vi consiglio di lasciare asciugare la base per cinque minuti, se l'avete stesa con poco prodotto.
Ora scegliete il vostro colore di smalto preferito. A mio gusto personale, non amo le nail art sui piedi, in quanto non rendono giustizia alla semplicità. E inoltre, come avete notato dalle immagini, preferisco applicare un colore molto scuro, in modo che possano essere ben visibili. Poi decidete voi su in base alla vostra preferenza.
Applicate un primo strato sottile di colore di smalto e per una maggiore durata, lasciate asciugare per una mezz'ora.
Poi applicate la seconda stesura più abbondante di colore di smalto. In questo caso, lasciate asciugare per un'ora. Ciò non è per farvi annoiare, lasciando i tempi di asciugatura più lunghi, ho riscontrato una maggiore durata sulle mie unghie. 
Dopo aver lasciato asciugare correttamente lo smalto, applico una stesura abbondante di top coat ad asciugatura rapida. Ed infine, per mantenere una maggiore idratazione sulle cuticole, applico un olio specifico, o dopo aver aspettato l'asciugatura perfetta di tutto lo smalto, massaggio le unghie con una buona crema idratante.
Come top coat, quest'estate ho deciso di testare il Seche Vite, che è un prodotto che garantisce non solo un'asciugatura rapida e una lunga durata del colore, che generalmente sui piedi dura più a lungo rispetto alle mani.

Vi confesso che il giorno dopo aver fatto il pedicure,ho fatto una doccia fresca. In questo modo vi assicuro che lo smalto è rimasto intatto! Ora dovrò sperare che il top coat superi la prova piscina, tanto temuta per le unghie ;-).

Eccomi di nuovo qui! Ragazze, spero che questi miei consigli si siano rivelati molto utili ed efficaci. Se avete delle domande al riguardo sui passaggi e prodotti usati, potete sempre lasciarmeli. Oppure se vi è piaciuto l'articolo, potere aggiungere un +1 qui sotto. Se vi piace il blog, iscrivetevi liberamente e senza impegno :-). E se volete essere sempre in contatto con me, vi consiglio di seguirmi su tutti i miei indirizzi social, che trovate nella lista contatti nel blog. Oppure se avete il piacere, potete sempre postare i vostri lavori e consigli sulla mia Beauty & Wellness Community di Google+
A questo punto non mi resta che congedarmi e ci vediamo al prossimo articolo!
Con affetto.
Elisa.